venerdì 7 maggio 2010

Domenica 9 Maggio



Domenica 9 Maggio sarà la Festa della Mamma e ad Aquilonia si celebra la Festa del Santo Patrono S.Vito (piccolo).
Per me questa festa era le scarpe di pelle lucida, nuove, comprate per l' occasione, la prima maglietta a maniche corte della bella stagione,le calze di filo bianche, la gonna leggera, larga, era l' aria ancora un pò pungente ma anche il primo sole, le margherite e il profumo di ginestre che ti accoglie ancora oggi quando percorri la strada per scendere alla Badia, era la pizza al pomodoro calda e la coca cola fresca, era la possibilità di comprare un giocattolo nuovo, uno solo però e che avesse il prezzo concordato prima di uscire con mamma a casa!
Nella mia mente ci sono impressi gli odori dei fiori, delle candele e i canti delle donne devote al santo.
La moltitudine di gente, alcuni venuti da Torino, Milano, Bologna, qualcuno anche dalla Germania o dall' America, tutti ben vestiti, gli uomini in giacca e cravatte e le donne con i tacchi ed io da bambina mi chiedevo "ma non avranno mal di piedi?!!".
La processione, la strada da fare, in salita che dalla Badia ti riporta al paese, il caldo, l' acqua presa alla fontana di San Vito, dove un tempo le nostre nonne andavano a lavare i panni e le coperte in primavera, la benedizione e poi....
E poi l' immancabile pasta al forno a casa di mia nonna Anna, l' agnello e i dolci!
Ci riunivamo quasi tutti ed era un modo per stare insieme, zii e cugine, noi e i nonni per condividere un giorno di festa!
Domenica non sarà così, non ci riuniremo a casa dei nonni, perchè ormai siamo grandi e ognuno di noi ha la sua vita, qualcuno ha preso strade lontane, qualcun' altro invece non fa piu' parte di quella che un tempo io chiamavo la mia famiglia!

2 commenti:

  1. I ricordi mettono sempre malinconia... La festa del paese è sempre bella!

    RispondiElimina